#21 Tu sei la cosa più preziosa che hai.

Sicuramente avrete sentito parlare della campagna sul fertility day, in cui, in teoria, si voleva promuovere una serie di comportamenti adatti a proteggere la fertilità e, conseguentemente, la possibilità di metter su famiglia. Diciamo che all’atto pratico è diventata una sorta di inno semi nazista alla procreazione in giovane età. Un qualcosa di aberrante in cui,…

#20 Always

Quasi quattro anni fa ci siamo scelti. Eri sulle scale antincendio dell’università a fumare e ti ho chiesto cosa ci fosse che non andava. All’epoca non ci si conosceva quasi. Non siamo partiti in quarta dicendoci tutto l’uno dell’altro e condividendo intere ore di chiamate e messaggi. Questi gesti sono arrivati dopo. Abbiamo rispettato la…

#19 punto. O punto e virgola?

Penso di avere qualche problema ad entrare ufficialmente nell’età adulta. Lo dimostra il fatto che mi dimentico tutto ciò che la riguarda. I bollettini non pagati, di cui matematicamente la mia casella di posta si fa portavoce. L’elenco dei documenti della banca da leggere, che si accumulano sul conto online. La prenotazione degli esami del…

# 18 Il fattore C

L’altro giorno con A. parlavo delle botte di culo. Ragionava sul fatto che una seria botta di culo non gli fosse mai capitata. Ho cominciato quindi, a pensare a cosa sarà mai poi, questa “botta di culo” tanto agognata. Tutti, almeno una volta nella vita, ne abbiamo invocata una. In alcuni casi erano richieste banali,…

#17 Ciao straniero

Ciao straniero, Dovrei presentarmi con un “Piacere”, ma finirei per concentrarmi troppo su quel gesto. Baderei a come stringo la mano, a come la stringi tu, perché in psicologia, sai, hanno scoperto che una stretta forte indica una personalità decisa. Ti guarderei negli occhi, perché il contatto visivo è importante, e sorriderei. Dicono abbia un…

#16 From single with love.

Poco tempo fa ho beccato in metro un ragazzo che non vedevo da anni. E’ partita la classica conversazione cordiale in cui ci si chiede come va, cosa si fa nella vita e che fine hanno fatto eventuali persone in comune. Dopo questi dieci minuti di rito è arrivata la domanda, quella che tutti si sentono…

#15 Come ha fatto Angela?

Dopo un bel po’ di frenesia lavorativa, ho finalmente ripreso in mano il mio tempo libero come si deve. E per me, tempo libero, vuol dire anche riuscire a leggere un libro. Ho cominciato da poco “un altro giro di giostra” di Tiziano Terzani. Questo romanzo parla del suo percorso durante la malattia che lo…

#14 L’importanza del proprio spazio

Come tesi di laurea magistrale avevo trattato il ruolo che le emozioni hanno sui processi di memorizzazione. Spesso, sono proprio le sensazioni a permetterci di etichettare determinati episodi del nostro vissuto. E saranno proprio loro, a farci da monito in un futuro. Ci sono situazioni, che rinchiudiamo nel cassetto più remoto della memoria, nella speranza…

#13 Siamo tutti frangibili

Di recente al cinema è uscito il film “perfetti sconosciuti”. E’ difficile descriverne la trama. Ci provo: tutto parte con una cena tra amici. Il classico sabato sera tra adulti, passato tra coppie, o pseudo tali. A un certo punto, una delle protagoniste propone un gioco: mettere sul tavolo i telefoni e condividere per l’intera…

#12 il nostro bimbo interiore

Una domenica a pranzo, mio nipote mi ha fatto notare che il il panino sulla tavola aveva la forma di un cuore. Un cuore un po’ rotto a dire il vero. Mia sorella ha esordito con un “eh a volte succede.. “. Io le ho risposto che, forse, non era il caso di infilarsi in…

#11 nata sotto il segno dei pesci

Non sono propriamente un’esperta di astrologia, ma ho sempre creduto che il segno zodiacale possa effettivamente avere un suo senso. Nel corso degli anni, ho ceduto alla lettura dell’oroscopo, più per divertimento, che per sincero interesse. Anche perché, parliamoci chiaro, Paolo Fox mi promette il principe azzurro da tipo un anno. Dovrei denunciarlo per danni morali….

#10 diventare grandi

Da piccolina ho scoperto il piacere della lettura andando in biblioteca. E’ stato proprio in una visita fatta con la mia classe delle elementari che ci è stato detto che potevamo avere la tessera nominativa. Ricordo di aver chiesto a mia mamma di accompagnarmi a farla, non appena avesse potuto. Quella tessera sarebbe stata solo…