#1 Io sono un’emotiva

Ho ventiquattro anni, sono mezza pugliese e mezza veneta ma mi scambiano per russa (?), emotiva fino all’osso anche se apparentemente razionale.

Amo le parole in tutte le loro forme: in musica, in poesia, su un muro, in altre lingue, e anche sulle etichette degli shampoo. Preferisco scriverle più che dirle, perché la mia emotività prorompente mi fa venire la paperinite acuta ogni volta che cerco di esprimere un qualsiasi tipo di sentimento. I messaggi più importanti li ho sempre consegnati alla carta. Scrivo, modifico, correggo, rileggo, straccio, riscrivo quello che ho da dire, non per una qualche forma disfunzionale di perfezionismo, ma perché le parole hanno un peso, che viene sottovalutato.

Ne ascolto tante e ne dico meno, per un innato desiderio di capire l’altro, prima di farmi capire.

Nella vita cerco quella roba lì: il brivido lungo la schiena e gli occhi che brillano, in tutto ciò che faccio e in tutti coloro che, alla fine, diventano parte del mio quotidiano.

Perché, come dice Banana Yoshimoto, Nel flusso indefinito del tempo e degli stati d’animo, gran parte della storia è incisa nei sensi. E cose di nessuna importanza, insostituibili, ritornano così all’improvviso, in un caffè d’inverno.

Io sono TypingGwen, e questa è la prima pagina de L’altra sponda.

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...