Quella roba lì.

Alla fine ci ho sbattuto la faccia, contro quella roba lì. La linea sottile che distingue il sostenibile dall’insostenibile. Il tollerabile dal raccapricciante. Il bel vedere dall’inguarabile.

Lui, il mio lui, quello che continuo masochisticamente a desiderare, quello che mi ha spezzato le gambe e spremuto il cuore, va in vacanza con l’altro. Si, l’altro, quello che si é appropriato del mio posto al suo fianco, sotto il braccio sinistro, quello più vicino al cuore. Quello insipido. Quello insinificante. Una vacanza da sogno, Amalfi e Capri. La mia vacanza. Si é preso il mio ragazzo, si é preso il mio posto e adesso si é preso anche la mia vacanza.

Si frequentano da un mese e mezzo, in modo del tutto unofficial. Un viaggio, insieme, in pullman. L’ho saputo da lui, dal mio lui.

Ieri sera ci siamo visti. É stata una delle nostre solite serate. Perfetta. Quando siamo insieme siamo una forza della natura, ancora, più di prima. Ho avuto l’impulso di baciarlo tutta la sera. Non l’ho fatto per rispetto a me stesso, per evitare l’umiliazione. Ora mi chiedo se mi avrebbe rifiutato davvero.

Ci siamo salutati e poi un’altra ora a parlare. Io e lui, appoggiati alla macchina. Aveva su la mia camicia, di spalle gli é un po abbondante, ma stava da dio. E mentre giocavamo e scherzavamo mi ha parlato della sua estate. Di come andrà. Non aveva alcun entusiasmo nella voce. Gliel’ho fatto notare. Ha risposto “Lo sai, io sono così. Non esprimo molto.”

Tramne che con me. Con me che ridi piegato di pancia in mezzo alla stada, che ti sdrai per terra nonostante i pantaloni chiari solo perché mi va di portarti proprio in quel posto, con me che la tensione sessuale é ancora evidente, ma ci tratteniamo. E ti bacerei, cazzo se ti bacerei. Con me ti diverti. Con me stai bene. 

Ieri sera me l’hai detto tre volte. Quanto sei stato bene. E poi mi hai scritto un sms per ringraziarmi della serata. Tra noi non é ancora finita. E non é solo perché io continuo a volerti. Lo sai, tra noi non é ancora finita.

E lo so perché dalle mani sento molte cose. In un paio di occasioni abbiamo dovuto distogliere lo sguardo, eravamo troppo dentro uno nell’altro. Troppo vicini. Il pericolo era evidente. E io sono perdutamente innamorato di te, e non ho avuto il coraggio di dirtelo, per la paura che ho di perderti. Perché ho appena smesso di fumare, e non riesco a smettere anche te. Mi devo liberare di una dipendenza alla volta. 

Immaginavo andasse in vacanza con l’altro. É da lui, é un bambino. Vuole tutto e subito, ma solo nel modo che piace a lui. Dormiranno insieme. Il mio più grande motivo di cattivo umore. Saperli insieme, saperli in un letto. Sapere che stanno facendo sesso, che stanno scopando. Ora pure a casa, nella sua casa nuova, quella che io non ho mai visto, quella che sta arredando adesso, ora che forse pensa che é il momento di sistemarsi, di sistemarla, perché non é più solo. Quanto mi faceva male saperli insieme, saperli persi in quel momento. Non ci dormivo la notte. Almeno fino a ieri sera.

Adesso ho sbattuto proprio contro quella roba lì, contro la linea sottile che divide il “Mi da noia che va a letto con un altro” dal “Mi fa male che progetti con un altro.”

Di sesso ne facciamo (più o meno) tanto, tutti (…), con tante persone diverse. Ma di amore quanto ne facciamo? Di progetti e relazioni, di storie che crescono quante?

Mi fa paura non sapere come andrà tra loro, non sapere se si sta innamorando di lui. Mi fa paura stare così bene quando quando non lo sento, e stare anche meglio quando siamo soli, se poi dall’altra parte c’ha quello lì, quello insipido e insignificante, non tanto nel letto, quanto nel cuore.

Perché nel mio c’è lui.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...